venerdì 18 marzo 2016

Mini-recensione: Maschere e corazze

9646899

Maschere e corazze
di Pippo Carauddo

Formato: Ebook, 238 pagine
Editore: Kimerik, 2015
Genere: Romanzo, narrativa varia
Data prima pubblicazione: 2015
Lettura n.: 12/2016
Preso da: Kobo Store
Periodo di lettura: 25-27 febbraio 2016
Ambientazione: Italia/Sicilia

Voto: 7/10

"Comu vva passati? Oh! Dico a voi! Comu vva passati, ora che siete tanto vicini da potervi guardare negli occhi. Ve la siete data finalmente una calmata. Per una vita intera non avete fatto altro che insultarvi e litigare. Botte da orbi! Pure all'ospedale siete andati a finire, anche più di una volta, e sempre per motivi di interesse. E per cosa poi? Per venti centimetri di limite! Vero che la roba è importante, ma bisogna proprio essere idioti per darvele di santa ragione; e allora gli avvocati che ci stanno a fare? Chissà se vi rendete conto di quanto siete stati sventurati, ora che state così vicini uno di fronte all'altro." (incipit)

Un romanzo davvero piacevole ambientato in un piccolo paese della Sicilia. Le vicende della protagonista, la signorina Concetta Macaluso, si intrecciano con quelle dei diversi abitanti di Paluso tutti accomunati dall'incapacità di accettarsi davvero con i propri pregi e difetti, e tutti impegnati a costruire e rafforzare le maschere che indossano per nascondere a se stessi e agli altri il loro vero essere. Lo stile del romanzo è fluido e fresco, arricchito da espressioni in dialetto siciliano che rendono il testo ancora più caratteristico e che aiutano a creare un'atmosfera tipica da paese di provincia, abitato da persone semplici, con vite tranquille e "normali". I personaggi sono perfettamente delineati, specialmente Concetta. L'unico appunto che potrei fare è che a volte vengono messe in bocca ai personaggi delle spiegazioni di meccanismi psicologici un po' troppo "da manuale" per poter essere considerate davvero spontanee, soprattutto quando chi esprime questi concetti in modo così chiaro e netto sono persone che, pur nella loro saggezza popolare, non hanno di certo mai preso in mano un manuale di psicologia. Per il resto il libro è stato davvero gradevole e mi ha proprio divertito.

♥ Questo libro fa per voi se... siete in vena di una lettura allegra e piacevole, dando una chance ad un nuovo autore.

Nessun commento:

Posta un commento